70. Il potere della gentilezza

Uno strumento antichissimo e potente nelle relazioni interpersonali e nel rapporto con il paziente
Stefano Caracciolo, 20 maggio 2011
«(…) la gentilezza è qualcosa che ha a che vedere con il potere, potere nel senso più deteriore, non (…) come potenza, forza, capacità o anche il buon risultato che si può ottenere con la gentilezza. Di gentilezza si parla nel Cortegiano di Baldesar Castiglione, uno dei tanti grandi classici della nostra letteratura; ma chi è il cortegiano? Il diplomatico è una persona gentile? Certo, quando ha tutto l’interesse a essere gentile, quando la gentilezza è uno strumento di potere, di controllo dell’altro, di gestione dell’aggressività (perché se sono gentile con una persona posso essere abbastanza sicuro che sarà gentile con me).
Una delle definizioni di gentilezza, ancora primitive e provvisorie, che abbiamo formulato nella nostra ricerca clinica, ha a che fare con un significato che riguarda lo stare insieme agli altri anche in momenti in cui la gentilezza serve come deterrente, per calmare l’aggressività, per calmare la rabbia. Pensiamo a un evento conflittuale, seppur minimo, che si può verificare quando una persona entra e un’altra esce dalla porta. Ricordate che nei Promessi sposi Fra Cristoforo, ricco e nobile, prima di prendere i voti uccide in duello un uomo, in seguito a un diverbio nato dal conflitto di chi deve cedere la strada all’altro? Pensiamo a innumerevoli situazioni quotidiane che si verificano nei giardini o sulle strade, dove si è talora poco gentili e dove il conflitto a volte porta a situazioni difficili da gestire».

 

Stefano Caracciolo è professore ordinario di psicologia clinica nella facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Ferrara. Per primo si è occupato della gentilezza dal punto di vista clinico. È fra gli autori di L’oscuro soffitto senza stelle (Aracne, 2007) e Vero come la finzione (Springer, 2010).

Mappe - Viaggiare il presente

Mappe 2014-15 

 

Incontri, dialoghi, testimonianze e prospettive già in atto: ciascun percorso di Mappe propone un piccolo vademecum per orientarsi nel territorio del contemporaneo. L’indagine – incentrata su temi quali il cibo, l’immaginario, la scienza, l’industria tessile, il corpo… – condotta da numerosi relatori – esperti del settore, giornalisti, scrittori, professionisti e pionieri del cambiamento – approfondisce i diversi ambiti, stimola e coinvolge il pubblico al dialogo.

 
 
 
 

Mappe »

Progetto cibo

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Progetto cibo 

 

Attenti alla moda

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Attenti alla moda

 

Immaginario

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Immaginario
 

Ricerca e scienza

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Ricerca e scienza

 

Il corpo

Ascolta la conferenza
Scopri il quaderno di Il corpo

Mappe »

Mappe »

Segnalazioni

Giro giro tondo

Design for children
fino a domenica 18 febbraio 2018
La storia del design dedicato ai più piccoli attraverso giocattoli, arredi, pedagogia.
a Milano presso Triennale Design Museum
v.le Alemagna, 6
Continua a leggere…