68. Aperitivo nichilista

Incontro su temi del pensiero contemporaneo
Gruppo di filosofia, 15 giugno 2011

«Credo che siano numerose le esperienze in cui risulta evidente la difficoltà, se non l’impossibilità di armonizzare differenti visioni della vita che hanno per ciascuno dei “contendenti” un valore di verità. È lontano, almeno per noi occidentali – so di usare un termine già di per sé controverso – il tempo in cui credevamo nell’esistenza di una verità certa e incontrovertibile, fosse essa la realtà, le idee, il pensiero, il soggetto, dio, la ragione, in grado di fondare tutta l’esperienza e la conoscenza umane. Nietzsche ha eroso alle fondamenta l’idea di verità come qualcosa di oggettivo, universale e fondante e ha smascherato l’origine troppo umana delle verità, anche di quelle più alte, le più indiscutibili e incontrovertibili, per scoprirne la natura d’interpretazione utile alla vita, alla conservazione dell’ordine sociale, utili comunque all’uomo per vivere la sua vita. Le ha totalmente private di quel crisma di senso e di universalità che era attribuito al concetto stesso di verità. (…) Eppure, anche se sappiamo che non esistono più verità che trovano il loro valore in un mondo metafisico, che le verità sono storiche e umane, sono piuttosto interpretazioni, con quanto assolutismo e attaccamento proclamiamo le nostre diverse e inconciliabili opinioni! Sembra che nella frantumazione dei contenuti di verità si sia ancor più rinsaldata la pretesa di affermare le proprie opinioni o anche semplicemente i propri desideri elevandoli al rango di verità indiscutibili. Così, spesso, posizioni differenti rimangono inconciliabili e, quando riguardano le decisioni che ci stanno a cuore, lasciano aperta e irrisolta la domanda “che fare? Come agire?”. E noi occidentali abbiamo elevato a nuova verità, con lo stesso potere dirimente delle verità tradizionali – quelle da cui pensiamo di esserci emancipati – la mancanza della verità. Wittgenstein scrive: “È insomma pressappoco così: dicono che non sanno nulla, ma hanno un’enorme considerazione di questa conoscenza”.»

Questi temi saranno approfonditi attraverso letture a dialogo in un corso nel prossimo anno sociale, 2011-2012.

Mappe - Viaggiare il presente

Mappe 2014-15 

 

Incontri, dialoghi, testimonianze e prospettive già in atto: ciascun percorso di Mappe propone un piccolo vademecum per orientarsi nel territorio del contemporaneo. L’indagine – incentrata su temi quali il cibo, l’immaginario, la scienza, l’industria tessile, il corpo… – condotta da numerosi relatori – esperti del settore, giornalisti, scrittori, professionisti e pionieri del cambiamento – approfondisce i diversi ambiti, stimola e coinvolge il pubblico al dialogo.

 
 
 
 

Mappe »

Progetto cibo

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Progetto cibo 

 

Attenti alla moda

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Attenti alla moda

 

Immaginario

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Immaginario
 

Ricerca e scienza

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Ricerca e scienza

 

Il corpo

Ascolta la conferenza
Scopri il quaderno di Il corpo

Mappe »

Mappe »

Segnalazioni

Giro giro tondo

Design for children
fino a domenica 18 febbraio 2018
La storia del design dedicato ai più piccoli attraverso giocattoli, arredi, pedagogia.
a Milano presso Triennale Design Museum
v.le Alemagna, 6
Continua a leggere…