Cibo e religione. Tra India e Cina

Layout 1

Cibo e religione. Tra India e Cina
Marilia Albanese, Marco Ceresa
F.to 13,8×21; pag. 34
euro 5,00

 

 

 

 

«Nel Buddhismo Theravada, la dottrina più vicina al messaggio originale dell’Illuminato, Siddhartha Gautama detto il Buddha, i monaci vivono grazie alle offerte dei devoti. Ma benché agli occhi occidentali
la questua appaia come strumento per coltivare l’umiltà e il distacco – si deve mangiare qualsiasi cosa venga deposta nella ciotola, senza repulsione o bramosia – e sembri quindi pratica rivolta alla crescita spirituale dei monaci, nella concezione buddhista sono i laici a trarne beneficio, poiché viene loro offerta la possibilità si esercitare la virtù del dono e acquisire meriti spirituali.»

Mappe - Viaggiare il presente

Mappe 2014-15 

 

Incontri, dialoghi, testimonianze e prospettive già in atto: ciascun percorso di Mappe propone un piccolo vademecum per orientarsi nel territorio del contemporaneo. L’indagine – incentrata su temi quali il cibo, l’immaginario, la scienza, l’industria tessile, il corpo… – condotta da numerosi relatori – esperti del settore, giornalisti, scrittori, professionisti e pionieri del cambiamento – approfondisce i diversi ambiti, stimola e coinvolge il pubblico al dialogo.

 
 
 
 

Mappe »

Progetto cibo

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Progetto cibo 

 

Attenti alla moda

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Attenti alla moda

 

Immaginario

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Immaginario
 

Ricerca e scienza

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Ricerca e scienza

 

Il corpo

Ascolta la conferenza
Scopri il quaderno di Il corpo

Mappe »

Mappe »

Segnalazioni