Storia

Fin dai primi anni di attività dell’Associazione, Tullio Castellani usava tenere cicli di conferenze a cadenza settimanale, che assunsero la denominazione di Corsi perchè richiedevano continuità nella frequenza e perchè attraverso di essi alcuni dei primi soci cominciarono a formarsi impegnandosi in compiti culturali e sociali. Nel 1948 fu fondato l’Istituto Corsi, le cui attività culturali si svolgevano in parallelo a quelle con carattere spirituale. La maggior parte dei corsi era tenuta personalmente da Castellani; Linda Calza e Vera Castellani, che avevano approfondito la ricerca artistica ed educativa, tenevano rispettivamente un corso sull’architettura e uno sui problemi dell’educazione in famiglia. Le dispense delle conferenze di Castellani e i suoi scritti già editi fornivano materiale di lavoro alle lezioni; fonte di stimolo era anche la rivista dell’associazione, “Maieutica”, fondata proprio nel 1948.

In quegli anni alcuni soci costituirono nuclei di approfondimento di temi specifici e dal loro lavoro nacquero altre ricerche. Da queste, poi, poteva derivare un piccolo gruppo che ne sviluppava un aspetto dando inizio eventualmente a nuove attività. E così via, in una dinamica sempre rispondente da un lato ai punti focali della visione di Castellani e dall’altro agli interessi e alle competenze dei soci più attivi. Nel 1956 “Coscienza – Unione per lo sviluppo dei valori morali” divenne operativa. Nel 1957 l’Istituto Corsi cessò la sua attività e Unione Coscienza diede vita ai Corsi di Cultura per Adulti, presentati per la prima volta a Milano con una conferenza di Giuseppe Ungaretti.

Castellani e Ungaretti

I temi erano, in quegli anni, cultura generale, scienza, filosofia, religione, poesia, vita della natura. Nel 1959/60 rientrarono nei Corsi di Cultura per Adulti anche le attività di ricerca sociale e di ricerca educativa.

Le ricerche erano strutturate in una lezione d’impostazione e in una rielaborazione a dialogo con i partecipanti, svolte per molti anni nella stessa settimana. Al loro interno si vennero articolando le strutture atte a garantirne lo svolgimento anche in relazione al crescente numero di iscritti: assistente generale (di fatto il responsabile del lavoro in ogni aspetto), docente, rielaboratori, capo corso, assistente sociale, ambientatrici. Negli anni Sessanta, iniziò una nuova fase di attività editoriale che portò alla pubblicazione di testi ordinati in fascicoli, quali Impostazioni fondamentali per la ricerca sociale, Vita della natura, Orientamenti sull’arte e molti altri, che raccoglievano le conferenze di Castellani e gli articoli della prima serie di “Maieutica”. Da queste pubblicazioni si originarono nuove ricerche.

 

Attualmente le attività culturali che si svolgono a Centro Coscienza si articolano in CorsiScuole e laboratoriGenitori e bambiniSeminari.
I Corsi sono lavori di gruppo, condotti da persone non specializzate (salvo alcuni casi), in vari ambiti che spaziano dalla cultura in senso stretto (arte, letteratura, musica, storia) alle problematiche sociali e spirituali. Il metodo di lavoro è dialogico: dopo brevi introduzioni, i diversi argomenti sono affrontati con la lettura di testi, audizioni musicali, analisi di opere d’arte, e la rielaborazione a dialogo fra i partecipanti.
Le Scuole e i laboratori svolgono attività di carattere maggiormente pratico, come quella artistica e teatrale, la cura del territorio e degli ambienti, l’assistenza agli anziani.
Sotto il nome Genitori e bambini rientrano tutte le attività di carattere educativo dedicate sia ai bambini sia alle famiglie Corsi, Scuole e laboratori, Genitori e bambini promuovono Seminari di approfondimento: alcuni hanno durata di mezza o una giornata, altri da un week-end a una settimana.

 

 

Mappe - Viaggiare il presente

Mappe 2014-15 

 

Incontri, dialoghi, testimonianze e prospettive già in atto: ciascun percorso di Mappe propone un piccolo vademecum per orientarsi nel territorio del contemporaneo. L’indagine – incentrata su temi quali il cibo, l’immaginario, la scienza, l’industria tessile, il corpo… – condotta da numerosi relatori – esperti del settore, giornalisti, scrittori, professionisti e pionieri del cambiamento – approfondisce i diversi ambiti, stimola e coinvolge il pubblico al dialogo.

 
 
 
 

Mappe »

Progetto cibo

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Progetto cibo 

 

Attenti alla moda

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Attenti alla moda

 

Immaginario

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Immaginario
 

Ricerca e scienza

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Ricerca e scienza

 

Il corpo

Ascolta la conferenza
Scopri il quaderno di Il corpo

Mappe »

Mappe »

Segnalazioni

Ànemos – Franco Piavoli

prorogata fino a domenica 2 luglio 2017
Una mostra e una rassegna cinematografica
dedicate al regista Franco Piavoli.
a Medole presso la Torre Civica
p.zza Castello, 1
Continua a leggere…

Still Alive – Dramma sul monte Kenya

fino a domenica 2 luglio 2017
Uno dei salvataggi d’alta quota più avvincenti della storia raccontato dal regista Reinhold Messner.
a Milano presso lo Spazio Oberdan
v.le V. Veneto, 2
Continua a leggere…