Attraverso la bellezza. India, Cina, Giappone

F.to cm 11×17; pag. 176
euro 14,00

 



Gian Carlo Calza e Giuliano Boccali tennero a Centro Coscienza un corso intitolato “L’esperienza della bellezza nel mondo asiatico” e invitarono Gillo Dorfles a intervenire sul tema della disarmonia e dell’asimmetria in uno degli otto incontri previsti.

Il corso si riprometteva di trattare, o meglio di far gustare alcuni elementi che, tutti legati al tema della bellezza, costituissero un amabile mezzo di avvicinamento al mondo asiatico, per alcuni magari familiare, per altri poco attraente comunque profondamente diverso da quello occidentale.

La bellezza, in tutte le sue forme, e più in generale l’arte furono scelte come un efficace tramite perché strettamente legate al concetto dello stile che, con le parole di Gian Carlo Calza: «è la risultanza di un movimento sociale, e non individuale, che dà forma alle tensioni culturali di un gruppo in una determinata fase»; qualcosa cioè di profondo e intimo di una civiltà.

Senza pretendere di esaurire nella dimensione estetica le numerose possibilità di comprensione delle grandi civiltà asiatiche – che passano evidentemente anche attraverso le istituzioni politiche, le condizioni economiche, l’organizzazione sociale, la storia e tutte le forme di vita di un popolo – questo volume riprende l’assunto del corso e propone materiali su differenti aspetti e differenti modi di intendere ed esperire la bellezza in India, Cina e Giappone, in epoche differenti e in relazione a differenti mezzi espressivi. Gli aspetti sono considerati sia nella loro vicinanza alla sensibilità occidentale sia nella loro diversità, che per certi aspetti appare inquietante se non addirittura, ed è il caso della Cina, minacciosa.

Conclude il volume la conversazione con Dorfles “Bellezza disarmonica”. Quali che siano i sentimenti che avranno accompagnato la lettura di ciascuno, qualunque sia il grado di affinità o di estraneità provato nei confronti delle manifestazioni artistiche prese in considerazione, le parole di Dorfles fanno riflettere su quanto il processo di contaminazione tra Oriente e Occidente sia già assai avanzato, e su come moltissime delle forme a noi familiari siano il risultato di incontro, scontro, assorbimento e rielaborazione di elementi delle tradizioni orientali.

Mappe - Viaggiare il presente

Mappe 2014-15 

 

Incontri, dialoghi, testimonianze e prospettive già in atto: ciascun percorso di Mappe propone un piccolo vademecum per orientarsi nel territorio del contemporaneo. L’indagine – incentrata su temi quali il cibo, l’immaginario, la scienza, l’industria tessile, il corpo… – condotta da numerosi relatori – esperti del settore, giornalisti, scrittori, professionisti e pionieri del cambiamento – approfondisce i diversi ambiti, stimola e coinvolge il pubblico al dialogo.

 
 
 
 

Mappe »

Progetto cibo

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Progetto cibo 

 

Attenti alla moda

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Attenti alla moda

 

Immaginario

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Immaginario
 

Ricerca e scienza

Ascolta le conferenze
Scopri i quaderni di Ricerca e scienza

 

Il corpo

Ascolta la conferenza
Scopri il quaderno di Il corpo

Mappe »

Mappe »

Segnalazioni

Giro giro tondo

Design for children
fino a domenica 18 febbraio 2018
La storia del design dedicato ai più piccoli attraverso giocattoli, arredi, pedagogia.
a Milano presso Triennale Design Museum
v.le Alemagna, 6
Continua a leggere…